#AngoloErasmus – Partenariati strategici Erasmus Plus scuola-scuola: cosa cambia nel 2018?

Si è appena conclusa la scadenza dei progetti di mobilità KA1 e KA1 VET, ed eccoci di nuovo qui per parlare delle prossime scadenze!

Per l’esattezza stiamo pensando al 21 marzo 2018 ore 12.00, data di scadenza dei partenariati strategici settore scuola, adulti e formazione professionale del programma Erasmus plus.

Sicuramente negli ultimi mesi avrete sentito parlare delle novità che hanno investito i progetti solo scuole, cioè quei progetti in cui il partenariato è composto solo ed esclusivamente da scuole (KA229).

Adesso vogliamo togliere i dubbi una volta per tutti.

Facciamo però un passo indietro.

Cosa sono i partenariati strategici di Erasmus plus?

Come molti sanno, i progetti che ricadono sotto questa chiave sono complessi ma allo stesso tempo stimolano la creatività e sono ricchi di ambizione. Sono i progetti con i quali si può immaginare di realizzare prodotti innovativi così come scambiare metodologie, opinioni e cultura con persone provenienti da altri Paesi europei.

Con la KA2, insomma, vediamo realizzati i più nobili obiettivi non solo di Erasmus plus ma dell’Unione europea in generale.

Ma riassumiamo in breve in cosa consistono i progetti di KA2:

  • Si suddividono in: 1) progetti per lo scambio di buone pratiche i quali mirano sostanzialmente a uno scambio di metodologie, idee e buone pratiche per l’appunto, tra gli enti partner di progetto e i cui risultati dovranno essere disseminati i maniera proporzionata alla dimensione del progetto, ovvero senza l’utilizzo di un budget destinato specificamente a questo risultato ma con l’utilizzo della voce di budget “gestione e implementazione”, non prevedono eventi moltiplicatori; 2) partenariati per l’innovazione i quali mirano alla produzione di un output innovativo utile non soltanto alle organizzazioni partecipanti ma a tutti coloro che sono potenzialmente interessati ad esso (gli stakeholder) e per il quale è previsto un budget dedicato, prevedono gli eventi moltiplicatori;
  • Durano dai 12 ai 36 mesi;
  • Devono prevedere la partecipazione di almeno 3 organizzazioni di Paesi diversi;
  • È possibile inserire mobilità di breve o di lungo periodo;
  • L’importo massimo di erogazione del finanziamento ammonta a 450.000 € per progetti di 36 mesi (150.000€ massimo all’anno).

Quali sono le novità introdotte?

Come già sappiamo, sotto la categoria dei “partenariati per lo scambio di buone pratiche” troviamo anche i partenariati “solo scuole” (KA229).

Quest’anno questa categoria non solo viene rinforzata a livello di budget assegnato ma vede anche un rinnovamento nei suoi propositi. I progetti dei partenariati “solo scuole”, infatti, dovranno avere come scopo principale lo scambio di studenti e dello staff in termini di mobilità internazionale e scambio linguistico.

Le caratteristiche di un partenariato “solo scuole”, con le relative novità:

  • La mobilità come attività principale del progetto;
  • Un formulario in formato web dedicato e più semplificato rispetto agli altri (NEWS!);
  • Partecipazione di minimo 2 scuole di 2 Paesi del Programma;
  • Numero massimo di scuole partecipanti: 6(NEWS!);
  • Durata del progetto tra i 12 e i 24 mesi. Unica eccezione per i progetti che prevedono una mobilità di lungo termine per gli studenti, in questo caso infatti il progetto può avere una durata di 36 mesi (NEWS!);
  • Budget per mobilità alunni e staff e per la gestione e implementazione del progetto – quindi non c’è più il budget ad hoc per gli incontri transnazionali di progetto (NEWS!).
  • Ogni scuola può ricevere un contributo massimo annuo di 16.500 € (non c’è più il limite delle 100 mobilità nel totale del progetto, ma il limite delle mobilità è dato dal budget annuo a disposizione per partner) (NEWS!);
  • Ogni scuola gestisce il proprio budget e firma un contratto con la proprio agenzia nazionale: questa in realtà non è propriamente una novità perché questa regola c’è sempre stata.

In aggiunta a questa novità, segnaliamo che sono state introdotte nuovi range di finanziamento per i costi di viaggio. È possibile consultarle a pagina 113 della nuova guida Erasmus plus 2018

E adesso?

Iniziate a scrivere e a cercare partenariati!

Per chi fosse interessato, i nostri servizi per partecipare al nuovo Bando Erasmus plus 2018 dedicati alle scuole sono:

  • Workshop dedicato di 7 ore presso l’Istituto, max. 12 persone;
  • Intermediazione per la partecipazione come partner a progetti europei lanciati da altre organizzazioni della rete Euphoria;
  • Revisione del progetto.

Per maggiori informazioni seguite la nostra pagina http://www.euphorianet.it/internazionalizzazione-della-scuola/ o scriveteci alla mail info@euphorianet.it.

Buon continuo/inizio di lavoro a tutti!

Gianna Li Calzi

Socio-fondatore Euphoria

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *