#AngoloErasmus – Corso di perfezionamento in progettazione e finanziamenti europei

Venerdì 15 dicembre siamo intervenute all’ultimo seminario di promozione del Corso di perfezionamento in progettazione e finanziamenti europei, organizzato insieme all’Università di Roma Tre –> http://www.corsofinanziamentieuropei.eu/.

Questa volta il tema era “Fondi europei diretti e partenariati internazionali”. All’evento ha partecipato anche l’On. Silvia Costa, Presidente della Commissione Cultura del Parlamento europeo.

Euphoria ha voluto portare innanzitutto la sua concreta esperienza nel campo dei partenariati internazionali, essendo coinvolta attualmente in 4 progetti europei, per un totale di collaborazioni con partner dalla Polonia, Svezia, Romania, Grecia, Belgio, Spagna, Ungheria, Bulgaria, Estonia, Portogallo, Inghilterra, Norvegia… a questa varietà di nazionalità aggiungiamo anche argomenti di progetti diversi tra loro, come la gestione delle classi multiculturali (http://www.euphorianet.it/innovative-training-multicultural-classes/), l’innovazione della scuola (http://www.euphorianet.it/talent-lab-ka2-strategic-partnership/), come insegnare le scienze in maniera più motivante (http://www.euphorianet.it/boosting-science-education-at-school-strategic-partnership/)e la realizzazione di un dizionario interattivo illustrativo e multilingue nel campo dell’architettura (http://www.euphorianet.it/boosting-science-education-at-school-strategic-partnership/).

La domanda che ci siamo poste è stata: cosa hanno in comune tutti questi progetti così diversi tra loro, ma finanziati sotto il programma Erasmus Plus?

1)      Tutti i progetti rispondono agli obiettivi e priorità politiche del programma Erasmus Plus: quando si progetta, il primo passo fondamentale è sempre collegare in maniera netta e esplicita la nostra idea progettuale con gli obiettivi del programma;

2)      Tutti i progetti richiedono una dote: la creatività! Lavorare nel mondo di Erasmus Plus significa anche scoprire soluzioni creative, innovative e inedite a problemi che accumunano realtà diverse in tutta Europa;

3)      Tutti i progetti sono costituiti da partenariati di minimo 3 partner (anche se nella realtà dei fatti non si è mai meno di 5-6), il ché è sicuramente un grandissimo stimolo, ma richiede anche una forte dote di apertura mentale e interculturale. Inoltre, lavorare in partenariato significa anche viaggiare (a volte anche molto!), quindi sicuramente dovete essere pronti ad avere sempre la valigia in mano e soprattutto essere interessati da una carriera internazionale;

4)      Tutti i progetti, seppur diversi nelle tematiche affrontate, richiedono lo stesso metodo di progettazione, rendicontazione e implementazione. Organizzazione, coordinamento, studio continuo e flessibilità sono tra le parole d’ordine di un progettista europeo 😉

E proprio la metodologia e l’approccio pratico saranno oggetto della nostra partecipazione in qualità di docenti nel Corso di perfezionamento in progettazione e finanziamenti europei.

Affrettatevi, perché le iscrizioni terminano a breve e la classe è già quasi al completo!

Per chi fosse ancora incuriosito, sulla nostra pagina Facebook potete rivedere l’intervento in diretta –> https://www.facebook.com/AssoEuphoria/ 

Con questo articolo #AngoloErasmus vi saluta e augura a tutti voi buone feste!!!!

Ci vediamo tra un anno… nel 2018 😉

Tutto il team di Euphoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *