#AngoloErasmus – KA1 e KA1 VET: consigli per… la stesura!

Le feste sono ormai finite e bisogna rimettersi all’opera, ancor di più se le scadenze dei progetti Erasmus Plus di mobilità all’estero sono alle porte.

Ma quali sono i passi da compiere per scrivere un buon progetto di KA1?

Ecco di seguito alcuni consigli su come procedere in vista del 1° febbraio 2018 ore 12.00.

 

Prima della stesura:

  • Capire quale dei due progetti Erasmus Plus KA1 (mobilità dello staff o VET per la mobilità dello staff e degli studenti) presentare. La scelta è abbastanza semplice: se avete intenzione di far partire all’estero ai fini dell’apprendimento solamente il personale della scuola allora potrete optare per il KA1 mobilità per lo staff della scuola; se invece il vostro obiettivo è quello di far svolgere un periodo di alternanza scuola-lavoro agli studenti, allora dovrete scegliere il formulario KA1 VET. Questa non è l’unica differenza tra i due formulari, ma sicuramente la più sostanziale. Inoltre ricordatevi, l’uno non escludo l’altro, quindi potenzialmente potete candidare la vostra scuola ad entrambi;
  • Leggere approfonditamente la guida Erasmus Plus e individuare le priorità di del 2018 relative alla mobilità dello staff scolastico e degli studenti degli istituti VET. Ricordatevi sempre che i vostri propositi sono importanti ma le priorità UE lo sono ancora di più;
  • Se vi è possibile, indite una riunione con le figure chiave della scuola (il DS, il dsga e dei docenti referenti) con le quali analizzare e stilare un elenco di quelli che sono i bisogni della scuola in termini di formazione e competenze e valutate se queste hanno una correlazione con le priorità 2018 della guida Erasmus plus. Se poi lo ritenete necessario, potete lanciare un sondaggio allo staff della scuola attraverso mezzi online (come i moduli di Google) per capire quali sono le loro esigenze in termini di formazione;
  • Sulla base della vostra analisi, stabilite un numero di docenti e/o studenti che intendete far partire all’interno del vostro progetto e fate una stima dei costi di viaggio, formazione e diaria (questi costi sono sempre forfettari, trovate le indicazioni nella guida);
  • Fate una lista di attività aggiuntive a quelle di mobilità (riunioni con gli studenti, docenti e genitori, progetti pilota da far partire in una classe specifica e così via…) che completino la formazione o il periodo di alternanza svolto all’estero. Nel farlo, tenete presente che la partecipazione a queste attività da parte da staff della scuola che non prenderà parte alle mobilità è un valore aggiunto. L’obiettivo è infatti quello di arricchire tutto l’istituto di competenze e/o nuove metodologie di insegnamento;
  • Stilate una lista dei risultati attesi dal progetto nel breve, medio e lungo periodo, fissando degli obiettivi finali che consentano al vostro istituto di ottenere i risultati desiderati al termine del progetto;
  • Ricordate che il progetto può essere scritto in italiano.

Durante la stesura:

  • Non siate troppo prolissi ma neanche troppo schematici. Utilizzate gli stessi metri di valutazione che utilizzate per i vostri studenti;
  • Evitate l’uso di acronimi tipici di un linguaggio tecnico della scuola, tenete presente che i valutatori non provengono necessariamente da questo mondo;
  • Non riempite da subito il formulario, fate una prima stesura su foglio word;
  • Personalizzate il vostro progetto e rendetelo il più realistico possibile: il progetto deve essere calato sulle vostre esigenze e sulla vostra realtà scolastica.

Prima dell’invio:

  • Fate leggere tutto il progetto a una persona che non ha preso parte alla stesura: un occhio esterno è sempre più oggettivo;
  • Fate l’elenco degli allegati da inserire all’interno dell’e-form e di volta in volta segnate quelli che avete già inserito;
  • Premete il tasto submit (possibilmente qualche ora prima della scadenza della candidatura) e buona fortuna!

Gianna Li Calzi

Socio-fondatore di Euphoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *