Cittadinanza europea per docenti italiani di ogni ordine e grado

L’Istituto Italiano di Studi Germanici, Ente nazionale pubblico di ricerca vigilato dal MIUR, di concerto con lo stesso Ministero della Pubblica Istruzione-Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e per l’autonomia scolastica e in collaborazione con l’Università degli Studi Roma Tre-Dipartimento di Scienze della Formazione, promuove due incontri di studio e di formazione sulla cittadinanza europeaper i docenti delle scuole di ogni ordine e grado sull’integrazione europea nel 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma.

volantino 30 marzo_miur

Gli incontri si articoleranno in due mezze-giornate di cui di seguito i dettagli:

Il primo incontro sarà il 30 marzo  presso il Senato della Repubblica, Sala Zuccari, dalle 15,00 alle 19,00 dal titolo “

L’evento si concentrerà sul rilancio del progetto di integrazione europea e avrà i seguenti obiettivi:

  • Rimettere a fuoco i fondamenti del percorso comunitario, quali l’esercizio consensuale della sovranità attraverso istituzioni comuni e il perseguimento di obiettivi di pace e di coesione sociale;
  • Ripensare l’insegnamento della Storia non può essere più solo rievocazione statica del passato, ma deve piuttosto porsi come interpretazione attiva in chiave di ricostruzione dei legami di senso che hanno portato alla formazione di una cittadinanza europea democratica, effettiva e solidale;
  • Rinnovare le strategie didattiche che devono proporsi come strumento di partecipazione efficace e costruttiva alla vita sociale e lavorativa.

Il secondo incontro avrà luogo il 18 Aprile presso la Camera dei Deputati, Sala Aldo Moro, dalle 15,00 alle 19,00.

 Obiettivi del pomeriggio saranno:

  • Promuovere attività che diano forme e contenuti alla cittadinanza europea attraverso il ruolo attivo della scuola, delle agenzie educative e delle organizzazioni civiche che realizzano nuovi processi di partecipazione al policy making comunitario;
  • Valorizzare teorie e pratiche della cittadinanza attiva sia sul fronte della tutela dei diritti che su quello dell’amministrazione dei beni comuni, in modo da assicurare il dialogo tra le istituzioni europee e i cittadini e costituire un argine al ritorno degli egoismi nazionali e delle manifestazioni d’intolleranza nei confronti delle diversità culturali e del pluralismo politico-sociale.

Alla giornata del 18 parteciperà in qualità di relatore della tavola rotonda anche Gianna Li Calzi, membro del consiglio direttivo di Euphoria.

Il MIUR e l’IISG s’impegnano, in stretta connessione con le Istituzioni scolastiche, in esito ai due incontri di formazione, a promuovere attività di ricerca–azione finalizzate a:

–     implementare i piani di studio ordinamentali;

–     fornire conoscenze specifiche sui processi di integrazione comunitaria e sulle dinamiche della         cittadinanza attiva e solidale

–     rinnovare le metodologie didattiche

E’ previsto esonero dalla didattica per la partecipazione dei docenti, compatibilmente con le esigenze di servizio, essendo co-promotori delle attività di formazione l’Università Roma 3, l’Ente di ricerca Istituto Italiano di Studi Germanici e il MIUR.

Per iscriversi bisogna inviare una mail a cittadini.europaunita@gmail.com

maggiori informazioni:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *