Intelligenza emotiva: come sfruttarla al meglio nel lavoro.

roma-23-maggio-2017Euphoria e Scuola Facilitatori hanno organizzano il workshop “Intelligenza emotiva al lavoro. Un nuovo allenamento per ambienti più felici”, una giornata didattico-formativa per imparare a gestire e sfruttare al meglio le emozioni sul lavoro.

L’appuntamento è martedì 23 maggio, dalle 9.30 alle 17.30, in Via Marsala 42 (zona Termini) a Roma.

 

“Abbiamo due menti, una che pensa, l’altra che sente.”

Daniel Goleman, 1995

La mente che sente è l’Intelligenza Emotiva. Permette di comprendere e maneggiare le proprie emozioni e riconoscere quelle degli altri. Regola l’autocontrollo, la pervicacia, l’empatia. Caratterizza il nostro comportamento, la nostra personalità. Aiuta a creare e stabilire rapporti interpersonali costruttivi, nella vita privata e in quella professionale.

“Le persone competenti sul piano emozionale – quelle che sanno controllare i propri sentimentileggere quelli degli altri e trattarli efficacemente – si trovano avvantaggiate in tutti i campi della vita, sia nelle relazioni intime che nel cogliere le regole implicite che portano al successo.”

Daniel Goleman, 1995

Ma voi siete sicuri di saperlo fare?

L’ambiente di lavoro è l’ambito in cui si manifesta con maggiore evidenza l’importanza di un’intelligenza che non sia solo logica e razionale, ma che combini diverse capacità e componenti emotive: ottimismo, adattabilità, spirito d’iniziativa – qualità sempre più fondamentali nel lavoro –  sono, ad esempio, tutti aspetti che nascono da un uso consapevole della propria Intelligenza Emotiva.

Per questo abbiamo deciso di organizzare e promuovere, insieme a Scuola Facilitatori, il workshop “Intelligenza emotiva al lavoro. Un nuovo allentamento per ambienti più felici”; una giornata formativa di tipo esperienziale, che alternerà apprendimento teorico, esercizi pratici e momenti collettivi di defaticamento per rivitalizzare corpo e mente.

Il workshop, rivolto e aperto a tutti, permetterà di mappare l’intelligenza emotiva e allenare la persona e il gruppo  – grazie ad applicazioni e programmi operativi ad hoc – all’autocontrollo, all’empatia e alla gestione delle proprie emozioni negative sul luogo di lavoro.

Il programma prevede l’approfondimento di tre macro aree:

  1. Intelligenza emotiva sulla persona. Le emozioni sono importanti e spesso dominano le parti logiche, la dinamica del cervello tripartito; riconoscere i propri punti di forza e di debolezza e considerarli in una luce positiva; regolazione delle emozioni: esprimerle, controllarle, ascoltarle, riconoscere nell’altro il non detto e il vissuto;
  2. Cosa fare nei gruppi e nel lavoro. La condivisione sociale delle emozioni quale leva chiave trasformatrice; organizzare colloqui, riunioni, comunicazioni con le nuove competenze emotive; la gestione emotiva del capo, del collaboratore e del consulente;

III. Le tecniche per iniziare. Le prassi ottimali: ascolto concentrato, parola chiave, messaggio-io, autocritica, calmarsi, respiro presente; prove degli strumenti, repertorio pratico dell’intelligenza emotiva al lavoro; esercizi, attivazioni e casi concreti.

Il corso sarà tenuto da Pino De Sario, psicologo dei gruppi e specialista in facilitazione.

Formatosi con la Biosistemica del prof. Liss, integra aspetti teorici con un forte piano pratico, esperienziale e attivo. Ha insegnato per dieci anni all’Università di Pisa presso il corso in Scienze per la Pace. Nel 2005 codifica con colleghi i metodi della Facilitazione esperta, che sta introducendo con successo nelle aziende, in sanità e nella pubblica amministrazione. Dirige la Scuola Facilitatori ed è autore dei volumi: Biosistemica: la scienza che unisce (2015), Il potere della negatività (2012), Far funzionare i gruppi (2010), La riunione che serve (2008), Il facilitatore dei gruppi (2006), Professione facilitatore (2005).

Iscriviti subito! 

Scarica il programma completo

Per info e prenotazioni:

Giulia Tosana

Email: eventi.euphorianet@gmail.com

Tel.: +39 333 1732069

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *